C’era una volta

PROGETTO “C’ERA UNA VOLTA”

Laboratorio di lettura per bambini tra 3-6 anni

 INTRODUZIONE

Leggere una favola crea un momento di condivisione genitore-figlio e permette la creazione di un tempo in cui si possa sperimentare la relazione adulto-bambino. La fiaba può diventare un mezzo per elaborare vissuti, esorcizzare paure, trasmettere valori e modelli di vita: consegnando al bimbo una storia gli si consegna un modo di vivere, una bussola morale e comportamentale per affrontare il presente e il futuro. La lettura della fiaba è sia un’occasione di profonda connessione emotiva sia un momento esclusivo, in cui tutta l’attenzione è dedicata al piccolo e insieme genitori e figli condividono interesse e curiosità per le parole, le illustrazioni e l’oggetto della storia. Non da ultimo la favola può essere utilizzata come uno strumento di educazione e formazione su temi legati alla crescita.

 A CHI SI RIVOLGE

A genitori e bambini tra 3 e 6 anni.

 OBIETTIVI

  • Aiutare i genitori a stabilire un momento rituale per condividere tempo ed emozioni con i figli
  • Educare i genitori ad avvalersi delle potenzialità della fiaba ed a un suo corretto utilizzo
  • Guidare i genitori nella scelta delle fiabe adatte, aiutandoli e preparandoli a gestire i contenuti emotivi e le reazioni dei piccoli
  • Favorire l’ascolto reciproco dei protagonisti del momento di lettura (adulti e bambini)

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ

Primo incontro: genitori e bambini

  • Fase di accoglienza e di presentazione dei partecipanti e delle attività
  • Lettura della prima favola con animazione attraverso peluche e oggetti
  • Rappresentazione grafica della favola tra genitore e bambino

Secondo incontro: genitori

  •  Riflessione sulle reazioni dei bambini e dei genitori stessi, condivisione di pensieri, emozioni, dubbi e strategie utili
  •  Indicazioni sul ruolo educativo della narrazione nella prima infanzia

 



This entry was posted on 17 Novembre 2014 and is filed under Scuola dell'Infanzia. Written by: . You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.